Modello fac-simile di autocertificazione cittadinanza

Modulo compilabile finalizzato all'autocertificazione della propria cittadinanza. Con questo modello è possibile attestare il proprio stato di cittadino italiano, senza dover ricorrere all'ufficio anagrafe del proprio comune. Compila e scarica subito il nostro fac-simile personalizzabile di autocertificazione di cittadinanza!
"Idea geniale! Comodissimo!"
Irene P.
Ultimo
aggiornamento
02/12/2020
Quantità
pagine
1-1 pagine
Tempo di
compilazione
4 min

QUALE ESIGENZA SODDISFA IL MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE (O DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE) DI CITTADINANZA?

Attraverso il modello fac-simile di autocertificazione di cittadinanza è possibile sostituire il certificato di cittadinanza normalmente rilasciato dall’ufficio anagrafe del comune di residenza con una autodichiarazione ove, in modo del tutto autonomo ed autogestito, si dichiara il proprio stato di cittadino italiano.

Con il modulo di autocertificazione di cittadinanza fornito da Lexgenerator è quindi possibile, per qualunque cittadino, attestare, sotto la propria responsabilità, il proprio stato di cittadino italiano, senza l'incomodo di dover ricorrere agli uffici della pubblica amministrazione (anagrafe comunale), affinché siano essi a documentarlo su certificato da loro emesso.

La cittadinanza indica la condizione di appartenenza di un individuo ad un determinato Stato. Essa rappresenta uno status dal quale derivano tutta una serie di diritti ed obblighi in capo al cittadino.

Dal punto di vista della disciplina giuridica, la normativa di riferimento è costituita dalle leggi n. 555/1912 e n. 91/1992.

In particolare, per ciò che riguarda l’acquisto della cittadinanza, esistono tre criteri fondamentali:

  • il cosiddetto ius sanguinis (che rappresenta il criterio generale di maggior applicazione), in virtù del quale viene considerato cittadino italiano chi nasce da uno o da entrambi i genitori italiani;
  • il cosiddetto ius soli, secondo il quale è cittadino italiano chi nasce nel territorio italiano a determinate condizioni: se i genitori sono ignoti o apolidi, ovvero se il figlio non abbia acquistato la cittadinanza dei genitori in base alla legge del loro Stato di origine;
  • la volontà dell’interessato, secondo cui lo straniero o l’apolide possono chiedere la cittadinanza, qualora si trovino in determinate condizioni, cioè rapporti di parentela con cittadini italiani, oppure la residenza ininterrotta nel territorio italiano per un determinato periodo di tempo (dieci anni nel caso dello straniero; cinque in quello dell’apolide), o, ancora, avere prestato servizio, anche all’estero, alle dipendenze dello Stato italiano.