Modifica pattizia di contratto di locazione commerciale

Modello utilizzabile per attuare una modifica pattizia di un contratto di locazione commerciale già in essere, con riguardo all’ammontare e alle modalità e ai tempi di pagamento dei canoni insoluti e/o di quelli futuri
"Bello ma ci sono ancora pochi contratti!"
Luca N.
Ultimo
aggiornamento
16/04/2020
Quantità
pagine
6-8 pagine
Tempo di
compilazione
30 min

Questo modello serve per attuare una modifica pattizia ad un contratto di locazione commerciale già in essere.

E’ stato realizzato al tempo della pandemia da Coronavirus (Covid-19) principalmente per permettere a tutte le realtà commerciali che hanno, loro malgrado, dovuto tenere abbassate le serrande delle loro attività di vendita al dettaglio o all’ingrosso, di trovare una soluzione concordata con il locatore, per “condividere” il disagio finanziario procurato dai mancati incassi protrattisi per diverse settimane.

Il modello è stato pensato per intervenire sugli originari patti della locazione, permettendo di

  • regolare il mancato pagamento dei canoni di cui dovesse essersi reso responsabile il conduttore, prevedendone la remissione totale o il pagamento tardivo in misura ridotta o postergata
  • prevedere un diverso ammontare del canone, rispetto all’entità originariamente pattuita, per un certo numero di rate, per un certo tempo.

Lo scopo di questo modello è dotare le parti contrattuali di uno strumento agile, veloce e soprattutto economico rispetto all’intervento di un legale, per ripristinare il sinallagma contrattuale incrinato a causa della difficoltà finanziaria in cui è incorso il conduttore, suo malgrado.

Una soluzione amichevole è sempre da preferire ad una lite giudiziaria, lenta, dispendiosa, e sempre incerta negli esiti.